Pellezzano, Sant’Anna e la Chiesa di San Clemente

Giovedì 19 luglio presso la chiesa di San Clemente è stato presentato il libro “Pellezzano, Sant’Anna e la Chiesa di San Clemente” di Nicolino Farese e Antonio Schiano di Cola.

 

Il passato è comprensibile per noi

soltanto alla luce del presente,

e possiamo comprendere il presente

unicamente alla luce del passato

 

La massima dell’illustre storico, Edward H. Carr, ci aiuta a leggere e comprendere l’importanza, per la Comunità Parrochiale di Pellezzano, di conoscere il suo passato glorioso, nel quale sono ben sedimentate le radici che, a distanza di secoli ancora oggi ne connotano l’identità. E’ nel passato che risiedono le chiavi di lettura della realtà presente!.

Le vicende della nostra gloriosa Chiesa (dalla appartenenza alla Grancia di San Pietro a Corte fino alla elevazione a Parrocchia nell’anno 1532 ed il prosieguo del suo cammino nei secoli succesivi), gli insigni Pastori che si sono succeduti alla sua guida, il culto della Mamma di Maria e la Congrega del Crocifisso e di Maria santissima del Rosario: tutto questo costituisce un tesoro prezioso, dato non solo da eventi di rilevanza storica per Pellezzano e il suo circondario, ma, bensì, un patrimonio di fede, da riscoprire e rivitalizzare, così come è stato per i nostri padri.

Già dai primi giorni successivi al mio insediamento quale Parroco di Pellezzano, ho incontrato e conosciuto gli amici Antonio Schiano di Cola e Nicolino Farese, il cui appassionato ed appassionante impegno di ricerca di studio ha consegnato alla città di Pellezzano importanti opere di documentazione storica, quali Sanctus Nicolaus e la Chiesa di Coperchia (2003) e l’Albo d’Oro dei Caduti di Pellezzano (2008).

Quando ho avuto tar le mani una bozza della pubblicazione, ho ben compreso che non potevo restare indifferente di fronte ad un lavoro encomiabile e prezioso: pertanto, la Parrocchia ha pienamente sostenuto la divulgazione di quest’opera.

Un lavoro che si è avvalso di varie fonti archivistiche e documentali (dal nostro Archivio Parrocchiale all’Archiviio di Stato, fin alle fonti storiche dell’Archivio Diocesano di Salerno, dell’Archivio di Montevergine e del Comunie di Pellezzano), unitamente alle testimonianze ed ai contributi forniti da alcuni nostri concittadini, i quali sono stati letteralmente “contagiati” dalla sete di conoscenza e di riscoperata identitaria. Anche per questo ringrazio gli Autori. Così come testimoniatomi dagli stessi Antonio e Nicolino, la pubblicazione di un’opera che ripercorresse la storia della Insigne Chiesa Ricettizia di San Clemente I Papa e Martire in Pellezzano è stata fortemente voluta dall’indimenticabile Parroco, Mons. Alessandro Covelluzzi. Pertanto, non può mancare un pensiero doveroso e grato per il Sacerdote che ha rappresentato, in circa sessant’anni di Ministero, una figura di riferimento “riconoscibile”, emblematica e sicura per generazioni di pellezzanesi.

Auguro alla amatissima Comunità di Pellezzano di continuare in pieno slancio e fervore, sulla scia della testimonianza dei nostri avi, il cammino di crescita feconda ed unitaria… per acquisire sempre più la coscienza e la convinzione di costituire una famiglia, anzi, una “famiglia di famiglie”.

Il parroco

Don Luigi Savino

20 Luglio 2018 | Notizie